Specialisti nella consulenza per la prevenzione della balbuzie, in età evolutiva, adolescenziale e adulta

Martina 17 anni da Cerveteri

Ho scoperto questo corso grazie ad una ragazza conosciuta per caso. Inizialmente ero molto scettica ma allo stesso tempo speranzosa. Mi ripetevo sempre che questo corso sarebbe stata “l’ultima spiaggia”. La balbuzie è stato il mio punto debole da sempre: da bambina però non ci stavo male. Con il crescere però ho preso sempre più consapevolezza di me e del mio problema. Gli anni delle medie sono stati i più duri a causa di due ragazzini che di continuo mi facevano battutine al quanto infelici. Non credo neanche che lo facessero con cattiveria ma a me faceva male, anche se mai ho detto niente a nessuno di tutto ciò. Più passavano gli anni e più stavo male perché la balbuzie mi bloccava un po’ tutto e non solo la parola. Non mi sentivo libera neanche di esprimere un mio pensiero per la paura ( e la certezza) di balbettare. Ciò di cui mi pento è di non essermi mai sfogata con nessuno riguardo questo argomento: né con le mie amiche, né tantomeno con i miei genitori. Il mio rapporto con loro è un rapporto di qualsiasi adolescente con i propri genitori, costituito da alti e bassi. Non sono però così “attaccata” a loro come si pensa, anzi, credo che di me sanno poco e niente. Non sono solita ad esternare troppo i miei pensieri e le mie debolezze, e su questo devo assolutamente lavorarci. Il corso è stato qualcosa di veramente unico e forte emotivamente. Sono davvero sorpresa e felice del percorso. Ho conosciuto persone fantastiche, molto simili a me per alcuni aspetti caratteriali. Ma soprattutto sono cambiata io. Ho imparato che è inutile piangersi addosso, bisogna solo rimboccarsi le maniche. Ho imparato che non sono così fragile come credevo, anzi, forse totalmente il contrario. Il corso mi ha dato la chiave per aprire la porta della libertà, potendo così vivere veramente seguendo i propri sogni e non vivendo trovando sempre un modo, una scusa per scappare davanti all’ennesima difficoltà. Arrivi ad un punto in cui non ce la fai più ed è proprio in quel momento che finalmente sceglierai la strada del cambiamento. Questo è solo l’inizio di tutto il percorso, ma sono felice di tutto ciò che è successo, compresi i miei alti e bassi. Sembra passata un’eternità da quando tutto questo è iniziato e non posso non dire che mi mancheranno infinitamente la “famiglia” che si è creata durante questi 15 giorni. Auguro a me stessa pazienza, forza e determinazione: elementi essenziali per risolvere il problema, la preoccupazione per tutti i miei 17 anni di vita. Un grazie infinito a Marco ed a tutti i collaboratori, perché sono persone fantastiche sia sul campo professionale che su quello umano. Luglio 2015